Category: social media

Immagini gratis per il tuo blog e facebook

Stanco di impazzire per ricercare  immagini gratis per Facebook e blog. Attenzione, ho detto gratis.

Tutti questi siti si propongono come contenitori di immagini gratuite, ho controllato la veridicità di quest’affermazione, ma nel tempo le cose possono cambiare quindi vi raccomando di verificare di volta in volta.

Ecco un elenco di siti web che preferisco

Una Web Strategy di successo? 5 regole fondamentali.

1. Definisci target & obbiettivi

Devi assolutamente definire quali sono le persone che desideri raggiungere. In base al target definito si andranno a produrre contenuti su misura a proposti direttamente attraverso il tuo blog fino ad arrivare alla social media strategy in modo da produrre una comunicazione concentrata e coordinata. Non bisogna dimenticare gli obbiettivi che si desiderano raggiungere nel breve e nel medio/lungo periodo in modo da gestire in modo efficace le risorse.

2. Il sito web al centro delle nostra comunicazione

Non tutte le imprese si rendono conto di quanto sia importante il proprio sito web e di come esso non dovrebbe limitarsi a fare solo da vetrina. Il tuo sito web deve rappresentare al meglio la tua attività, essere di facile navigazione, comprensione ed interazione  ottimizzato per i dispositivi più comuni, coordinato nei colori e nei font all’immagine della tua impresa. Deve inoltre essere ben chiara quale azione chiedi all’utente di compiere (contattarti? Prenotare? Richiedere un preventivo?) e, come detto, rispondere alle esigenze, linguaggi, domande dei tuoi target.

3. Individua gli obbiettivi del tuo sito web

Tutti i siti  web deve avere degli obbiettivi monitorabili a seconda delle finalità che ha e delle azioni che richiede di fare all’utente.

Nel caso si tratti di una generica impresa commerciale, un obbiettivo potrebbe essere la compilazione e invio del form di contatto per richiedere maggiori informazioni o la richiesta di un preventivo, l’iscrizione alla newsletter.

Nel caso si tratti di un e-commerce, l’obbiettivo può essere il completamento di un ordine e così via.

4. SEO, Social Media Marketing e Blog le chiavi vincenti

Per quanto un’impresa sia piccola, raramente basta un solo strumento o canale per ottenere risultati significativi. E’ molto importante comunicare su più fronti ed integrare varie azioni per innescare traffico verso il nostro sito web. La SEO è fondamentale per farci trovare quando il potenziale cliente ci sta cercando, quanto il Social Media Marketing per farci conoscere ed interagire con gli utenti interessati e la creazione e costante aggiornamento di un blog aziendale che possa fornire contenuti di valore relativi al nostro settore e alle nostre competenze.

5. Controlla e monitora i dati

Uno degli aspetti fondamentali che differenzia i media tradizionali dal Web è la possibilità di analizzare e monitorare chi, come, dove e quando stiamo raggiungendo, come si comportano gli utenti nel nostro sito web. Non avvalersi degli strumenti di monitoraggio che il web ci offre è un peccato mortale, proprio perché i nostri Analytics sono la bussola che ci permette di capire se abbiamo intrapreso la strada giusta o se è forse il caso di valutare altre vie.

Recensioni online c’è da fidarsi?

Hanno fatto la fortuna di eBay e TripAdvisor eppure una su tre è falsa! Impara a scovarla e a dare il giusto valore  a stelline e voti.
Quando acquistiamo online un oggetto o prenotiamo un hotel o bed and breakfast è diventata un abitudine ricercare e leggere le opinioni degli altri.

Ma queste recensioni sono tutte vere e corrette?
Secondo uno studio dell’Università dell’Illinois un terzo delle recensioni pubblicate arrivano  dal business  illegale di recensioni studiate su misura per convincere chi legge sulla bontà del prodotto/servizio.

Riguardo all’Italia il Generale  delle guardia di Finanza (Umberto Rapetto) ha dichiarato che alcuni ristoranti toscani hanno ricevuto intimidazioni quando hanno tentato di resistere a queste offerte  sulle recensioni fasulle.
L’antitrust a maggio ha aperto un indagine proprio su TripAdvisor per verificare se il portale adotti misure idonee a contrastare il fenomeno.
Imparare dunque a riconoscere le recensioni fasulle da quelle reali è diventato dunque fondamentale.

Individua i buoni consigli

Non ti fermare alle stelline
Il voto o le stelline hanno un valore solo quando ci sono state almeno 30 o più valutazioni in questo modo il prodotto o servizio avrà un voto anche di popolarità.

Ascolta chi ti assomiglia
Chi scrive questo posto è bellissimo ma ha fatto una vacanza da single chiaramente si discosta da una famiglia con 2 figli piccoli. Quindi dobbiamo ricercare le esperienze simili alle nostre necessità.

Vai a caccia delle “mezze stelline”
Solitamente chi assegna voti molto precisi è pignolo quindi molto più preciso ed accurato nel descrivere al meglio il prodotto o servizio

Cerca l’esperto
Se devi acquistare un prodotto tecnologico non ti soffermare a leggere esclusivamente i  commenti dei consumatori ma ricerca in rete anche le recensioni di persone esperte nel settore .

Contatta gli altri clienti
Se desideri ricercare delle informazioni reali ed ancora più puntuali puoi ricercare attraverso i social network le persone che hanno effettato la recensione e porre in modo garbato e con cortesia una domanda. Inoltre potresti ricercare la pagina facebook della azienda e ricerca direttamente i feedback direttamente li.

Smaschera le opinioni fittizie

Osserva il linguaggio
Quando vengono utilizzati aggettivi superlativi  sono il primo indizio. L’uso eccessivo di termini inusuali o eccessivamente positivi potresti ricercare nella pagina se vi sono altri post che utilizzano gli stessi vocaboli firmati con  nomi diversi potrebbero essere la stessa persona che ha generato dunque recensioni fasulle.

Analizza chi recensisce
I “professionisti” della finta recensione solitamente forniscono pareri su ristoranti ed hotel distanti migliaia di  chilometri nell’arco di poche ore.  Desideri verificare tu stesso? Clicca sul profilo di chi scrive e verifica le date e gli orari di chi scrive. Il falsario avrà fatto colazione a Milano, pranzo a New York e cena a Sidney. Diffida anche di chi ha un solo giudizio potrebbe aver creato ad hoc l’account solo per quella recensione.

Scarta i giudizi-fotocopia
Alcuni falsi utenti si registrano con diversi nickname e nell’arco di pochi minuti creano recensioni molto simili. Ovviamente questo non è un buon segno. Incrocia i vari dati in questo modo ti potrai fare un idea delle veridicità.

Occhio alle recensioni negative
Non è una rarità che i clienti si vendichino in rete contro il commerciante o albergatore magari per un mancato trattamento privilegiato. Quando vi trovate di fronte ad una recensione estremamente negativa confrontatela con altre pubblicate nello stesso periodo e controllate anche cosa l’utente ha scritto in altre occasioni in modo da calibrare al meglio e soppesare la sua capacità di critica.

Cerca le repliche del gestore
Raramente i gestori rispondono ad una critica ma una replica garbata induce a pensare che l’esperienza negativa costituisca una eccezione che conferma la regola.